COME FUNZIONA LA BLUD DI VICENZA: IL PROCESSO

Il vostro latte, ritirato a domicilio dal personale appositamente formato della Croce Bianca di Vicenza, verrà consegnato al laboratorio BLUD della Centrale del Latte di Vicenza dove, dopo pastorizzazione, verrà riconsegnato alla Croce Bianca di Vicenza per essere affidato al personale della Terapia Intensiva Neonatale per lo stoccaggio. Nel Lactarium della TIN i pasti con il Latte Umano Donato vengono preparati per essere somministrati ai piccoli pazienti.

 

 

COME DIVENTARE DONATRICE

Per diventare una donatrice di latte all’Ospedale San Bortolo è necessario contattare la Banca del Latte per telefono allo 0444 752682 dalle 13.30 alle 15.30 del Lunedì o, via mail, tramite l’indirizzo blud@aulss8.veneto.it
Seguirà uno screening di selezione che prevede la compilazione di un questionario e una serie di controlli di laboratorio – su sangue e campione del latte della futura donatrice – con i quali si accerteranno lo stile di vita ed eventuali impedimenti alla donazione; attraverso il prelievo di sangue si escluderà la presenza di malattie infettive contagiose in atto.
Sulla base dei parametri riscontrati – ogni accertamento effettuato è a carico dell’ULSS 8 “Berica” di Vicenza- il medico responsabile del Servizio certificherà l’idoneità alla donazione della donna candidata.
E’ inoltre previsto un incontro obbligatorio informativo, previo appuntamento, il Lunedì dalle 9.00 alle 11.00 presso il Reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale di Vicenza.
Le mamme risultate idonee verranno iscritte in un apposito registro a garanzia della privacy che contiene:
– certificazione di idoneità;
– aggiornamento dei dati sullo stato di salute;
– tracciabilità del percorso che il latte donato (dal momento della raccolta fino alla sua destinazione d’uso);
– distinzione di età gestazionale alla donazione (superiore o inferiore alle 34 settimane di gestazione);

 

 

COME CONSERVARE IL LATTE

– Al termine di ogni estrazione sigillare ermeticamente il contenitore e raffreddarlo sotto l’acqua corrente fredda.
– Riporlo in frigo (+4°C) prima possibile, evitando che rimanga a temperatura ambiente per più di un’ora.
– In ciascun contenitore possono essere depositate più estrazioni di latte materno e si raccomanda di non superare le 12 ore tra la prima e l’ultima estrazione; se si prevede un tempo maggiore il contenitore deve essere congelato indipendentemente dalla quantità di latte contenuto. Non superare i 130 ml nel contenitore.
-Per evitare contaminazioni il contenitore va posto all’interno del recipiente in plastica dato in dotazione e posizionato nel fondo dove la temperatura rimane più stabile nonostante eventuali ripetute aperture della porta.
– Al termine delle estrazioni o al raggiungimento dei 100/130 ml, il contenitore va riposto in freezer (-18 / -20 °C) nell’apposito sacchetto fino al giorno del ritiro a domicilio.
– Nei contenitori riposti in freezer non si deve aggiungere altro latte.

Dettagli organizzativi

– Ciascun contenitore deve essere identificato con l’etichetta relativa al giorno di estrazione che deve essere apposta in posizione verticale.
– Alla prima consegna del materiale, alle mamme donatrici, assieme alle etichette e ai contenitori, potrebbe venire consegnato un datalogger per il monitoraggio della temperatura del freezer di casa. Tale strumento verrà poi ritirato dopo sette giorni assieme ai campioni. Tutto questo per controllare che la catena del freddo non venga mai interrotta.

Va sempre segnalata al personale del reparto l’insorgenza di febbre, malattie infettive acute, mastiti, micosi del capezzolo o dell’areola mammaria e l’eventuale assunzione di farmaci.

 

 

 

COME SI CONSEGNA IL PROPRIO LATTE

Una volta a settimana, il personale della Croce Bianca provvederà al ritiro del latte presente nel contenitore del freezer. Tutto il processo avviene a garanzia del mantenimento della catena del freddo e nel minor tempo possibile. I biberon devono essere conservati e trasportati secondo i principi della FOOD DEFENCE.
E’ importante che al momento del ritiro sia presente la mamma donatrice; il personale della Croce Bianca compilerà una scheda di raccolta dati che verrà firmata anche dalla mamma e consegnerà nuovi contenitori con le etichette prestampate per le donazioni della settimana successiva.

Per qualsiasi necessità contattare l’operatrice della banca del latte al numero telefonico 0444 752682.